Monumento ai Caduti - Piazza  Italia
Piazza Italia, San Mango d'aquino

Monumento ai caduti

La base è costituita da una sorta di piramide a gradoni in travertino che presenta, sulla faccia anteriore,rivolta verso la strada, un settore centrale liscio incassato su cui è riportata la dedica. Questa è sormontata dalla statua bronzea del soldato all’attacco, con baionetta in mano, sbilanciato in avanti, facente forza sul ginocchio destro, mentre la gamba sinistra è stesa, cosi come il braccio proteso in avanti ad indicare un punto lontano, ed il capo leggermente ruotato dallo stesso lato.

Data di realizzazione: 1930

La Chiesa dei Sette Dolori
Via Dalla Chiesa, San mango d'Aquino (CZ)

La chiesa denominata dei “Sette dolori” ha datazione intorno al 1600 di proprietà della sede
vescovile di Martirano. A seguito delle vendite dei terreni della curia, mediante la cassa sacra, i
terreni circostanti la chiesetta vennero acquistate dai Marchesi D’Ippolito di Lamezia Terme, nel
cui palazzo dimorò per tre giorni Napoleone III nel 1806, in visita ai terreni di proprietà della
Francia.

La chiesa è rimasta sempre nella disponibilità della Curia e fino alla data del 1950 è stata sede di
celebrazioni religiose.

La chiesa nel 2016 è stata oggetto di un recupero strutturale e funzionale, diventando la sede di un museo di arte contadina.

Nello spazio adiacente alla chiesa vi è la palestra comunale ed il centro informativo del turismo.

Anfiteatro - Piazza della Pace
Corso Cavour, San Mango D'aquino

Il nome Anfiteatro deriva dalla tradizione greca e romana e, come quelli del passato, anche quello di San Mango d’Aquino è formato da una gradinata a semicerchio .

L’Anfiteatro, progettato dall’architetto Giuseppe Moraca, è composto da un grande palco, da una grande gradinata, dalla Piazza Belvedere (in cui si trova una statua che simboleggia la Libertà e la pace tra i popoli) e dal Salone dei Congressi.

La statua dedicata alla libertà è in bronzo e rappresenta una donna (la libertà) con undici colombe (pace) messa su un piedistallo di sei scalini.

All’interno dell’anfiteatro c’è anche  un salone dove in estate si organizzano manifestazioni culturali quali: mostre di pittura, scultura, premi di poesia dialettale e non, ecc.

 

La Piazza
Piazza della Cultura, San Mango D'Aquino
Fontana Vecchia
Piazza Fontana Vecchia, San Mango d'Aquino

La fontana vecchia. La Fontana Vecchia è situata nella parte bassa del paese e fu la prima fontana di San Mango d’ Aquino. E’ stata restaurata nel mese di marzo 2002 per volere dell’ Amministrazione Comunale ed inaugurata nel mese di
giugno 2002.

Davanti alla fontana è stato creato un colonnato coperto, ornato con aiuole ricche di fiori e piante
ornamentali ed illuminato, di sera, con vari lampioncini. Sulla fontana si trova una lastra
di marmo verde su cui sono stati incisi quattro versi della famosa poesia “’A
funtana vecchja” scritta  dal grande poeta dialettale  Eugenio Chieffallo.

Da sempre la Fontana ha rappresentato un luogo di ritrovo per la gente del paese, soprattutto quando le case erano sprovviste d’ acqua e ognuno doveva recarsi alle fonti per attingere
l’ acqua necessaria.

La Fontana Vecchia si affaccia sulla Valle del Savuto e da essa si può ammirare un vasto orizzonte, che va dal mare alle montagne della Sila ed offre allo spettatore un’immagine naturale di
una bellezza indescrivibile.

Il monumento dedicato agli emigranti
Piazza Municipio, San Mango D'Aquino
Mostrati 6 risultati